Seleziona una pagina

Qual è l’incubo più ricorrente per un host Airbnb? Non ricevere prenotazioni. Ricevere recensioni negative. La verità è che questi problemi possono essere evitati. Come? Applicando 5 suggerimenti che gli host Airbnb dimenticano praticamente sempre.

  1. Personalizzare gli spazi che useranno gli ospiti

Chi sceglie di prenotare su Airbnb lo fa perché va alla ricerca di qualcosa di originale, di nuovo, qualcosa che gli regali un’esperienza da ricordare e raccontare per anni. Gli arredamenti da hotel sono esattamente quello che gli utenti Airbnb non vogliono. Gli ospiti adorano ambienti personalizzati, perciò il primo passo per ottenere più recensioni positive e di conseguenza più prenotazioni è proprio questo: l’unicità degli spazi. Aggiungi oggetti ornamentali locali oppure opere di artisti del posto, qualunque cosa che faccia sentire l’ospite a casa sua ma allo stesso tempo gli ricordi di dove si trova. Non temere di andare sul personale: gli utenti Airbnb adorano il tocco personale dell’host perché è l’esatto opposto di un asettico hotel. È una storia vissuta, una vita vera, non simulata come negli alberghi. Su Airbnb adorano questo genere di cose, perciò se non hai problemi a condividere foto tue e della tua famiglia, lasciale pure tranquillamente lì in bella vista.

  1. Dare le informazioni essenziali. Tutte e subito.

In un’era come la nostra, dominata dalla tecnologia, la soglia di attenzione non fa che abbassarsi, perciò è ben probabile che gli ospiti smetteranno di leggere dopo due righe se la guida è troppo lunga, di ascoltare se ti dilunghi troppo sui può e non può. È un aspetto che la gran parte degli host dimentica, e spesso causa equivoci che poi risultano in soggiorni complicati e recensioni negative che fanno ribollire il sangue.

È importante dunque che le informazioni essenziali siano tutte posizionate nella prima pagina della guida, o enunciate per prime, per evitare fraintendimenti. Tanto più che se gli ospiti le leggono/ascoltano subito, non dovrai stare a ripeterle di continuo. Tra queste info ci sono:

  • Come/dove accendere/spegnere le luci
  • Chiudere a chiave
  • Come accendere il riscaldamento/condizionatore
  • Acqua calda in bagno
  • Come funziona la TV

Non sarebbe una cattiva idea indicare anche dove trovare il supermercato, la farmacia e il bar più vicini, ma più importanti sono tutte le regole relative alla sicurezza degli ospiti quanto della proprietà.

  1. Offrire un’esperienza legata al posto

Molto spesso gli utenti Airbnb sono così concentrati sull’offrire tutte le comodità possibili agli ospiti, per farli sentire davvero a casa loro, che dimenticano la vera ragione per cui hanno prevalso su un hotel: l’esperienza. Se avessero voluto qualcosa di mondano che fanno tutti, non avrebbero cercato su Airbnb, non credi? Non a tutti piacciono i ristoranti rinomati e super-affollati, non a tutti piace farsi code lunghe chilometri pur di entrare in quel posto dove vanno tutti. Quello che davvero vogliono i turisti è vedere il posto con gli occhi dei residenti locali, ed è qui che entri in gioco tu come host: non diciamo accompagnali ovunque vadano, ma indirizzali dove sai che potranno gustarsi l’essenza più pura della vita del posto.

  1. Massima attenzione nelle prime 24 ore del soggiorno

Ecco un altro errore che molti host Airbnb commettono: lasciare gli ospiti a loro stessi dopo averli accolti. Non dovresti stare loro tra i piedi tutto il giorno, assolutamente no, ma quantomeno fargli sapere, ricordargli che sei sempre disponibile, che se ne avessero bisogno possono contattarti e parlarti, a prescindere dalla ragione. Le prime 24 ore del soggiorno sono essenziali in questo senso: ricorda sempre che si tratta di gente che non conosce la zona e che ha solo te come legame sul posto.

  1. Offrire informazioni sul vicinato

La gran parte degli host Airbnb sono così concentrati sulla proprietà, sul mostrarla al suo meglio, che dimenticano che c’è altro. Come i vicini, ad esempio. Se i tuoi vicini sono particolarmente pignoli su rumori e varie, i tuoi ospiti dovranno saperlo per non rischiare di causare problemi. Non solo, ribadiamo ancora: si tratta di persone che non conoscono la zona, offrire loro informazioni sul vicinato li aiuterà non soltanto ad ambientarsi più facilmente, ma anche a migliorare il loro soggiorno. Puoi includere le informazioni nella guida che manderai loro prima che partano, così arriveranno già con una mezza idea di cosa troveranno e sapranno come orientarsi.

Share This